Da Monet a Renoir

Oct

23

Time: 9.00-19.00
Location: Ara Pacis, Via Muzio Clementi, 9,Roma

Dal 23/10/2013 Al 23/02/2014

Informazioni

Mappa
DOVE
Ara PacisVia Muzio Clementi, 9,Roma
ORARIO
Martedì-domenica 9.00-19.00 (la biglietteria chiude un’ora prima) Chiuso il lunedì, il 25 dicembre e 1° gennaio
COSTO
Biglietto solo mostra Gemme dell’Impressionismo (ingresso da Via di Ripetta): – Intero € 10,00 – Ridotto € 8,00
 

Dal 23 ottobre al 23 febbraio al Museo dell’Ara Pacis,nell’ambito del programma di scambio internazionale che porterà il Galata capitolino in America, sarà possibile ammirare 68 opere organizzate tematicamente: dal paesaggio al ritratto, dalla figura femminile alla natura morta, fino alle rappresentazioni della vita moderna. Il percorso è anche temporale, a partire dalle opere di Boudin – precursore dell’Impressionismo e maestro di Monet, passato alla storia per aver raccontato la vita mondana dell’epoca – fino all’apertura dell’Impressionismo al nuovo secolo con Bonnard e Vuillard.

Tra i capolavori in mostra: Alle corse (1875) di Manet; Argenteuil (1872) di Monet; Madame Monet e suo figlio (1874); Raccogliendo i fiori (1875) e Giovane donna che tesse i suoi capelli (1876) di Renoir; Letti di fiori in Olanda (1883), tra le prime pitture di paesaggio di van Gogh; La battaglia dell’amore (1880) e le nature morte di Cézanne; Ballerine dietro le quinte (1876/1883) e Autoritratto con colletto bianco (1857) di Degas; Autoritratto dedicato a Carrière (1888 o 1889) di Gauguin; Studio per “La Grande Jatte” (1884-5) di Seurat; Carmen Gaudin (1885) di Henri de Tolouse-Lautrec. Sarà esposta anche Sorella dell’artista alla finestra (1869), un’opera della protagonista femminile dell’Impressionismo Berthe Morisot, la cui pittura fu definita da Mallarmé come una sintesi di “furia e nonchalance”.

La mostra, promossa da Roma Capitale, Assessorato alla Cultura, Creatività e Promozione Artistica – Sovrintendenza Capitolina ai Beni Culturali, National Gallery of Art di Washington e organizzata da Zètema Progetto Cultura, è a cura di Mary Morton, responsabile del Dipartimento Pittura Francese della National Gallery con il coordinamento tecnico-scientifico per la Sovrintendenza Capitolina di Federica Pirani.

Il catalogo, realizzato da De Luca editori d’Arte, ospita anche un saggio dello storico dell’arte Renato Miracco in cui vengono analizzati i rapporti tra l’impressionismo italiano e l’impressionismo francese.

L’intero progetto è stato realizzata all’interno del programma di scambio Dream of Rome,che vedrà la “Rotunda” della stessa National Gallery of Art di Washington ospitare la splendida e maestosa statua del Galata capitolino dai Musei Capitolini, dal 15 ottobre al 26 gennaio 2014, iniziativa che rientra in 2013 – Anno della Cultura Italiana negli Stati Uniti.